RSPP – Moduli A, B, C

Instructorcrossformazione
TypeOnsite Course
PlaceBari
Seat0/0
PriceInfo
Buy NowBook Now

RSPP – Moduli A, B, C (ore 28, 48, 24)
Agg. Quinquennale RSPP, valido anche per CSE (ore 40)
Agg. Quinquennale ASPP (ore 20)

L’RSPP ovvero il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione, è la figura principali della sicurezza sul lavoro all’interno dell’azienda
Il servizio di Prevenzione e Protezione è espressamente disciplinato dal D. Lgs. 81/2008, agli articoli 31, 32, 33, 34 e 35. Nomina, requisiti e compiti del RSPP vengono rispettivamente disciplinati dal Testo Unico per la Sicurezza, dagli articoli 17, 32 e 33.
Il modulo A è propedeutico per i successivi moduli B e C. Pertanto per gli aspiranti al ruolo di RSPP all’interno delle aziende sarà indispensabile la frequenza al suddetto modulo prima di accedere ai successivi.
Modulo A: Parte normativa comune a tutti i settori ATECO (durata 28 ore)
Modulo B: Parte specifica, diversa per classi di ATECO
I settori inquadrati dalla normativa sono 9:
1. agricoltura (durata 36 ore)
2. pesca (durata 36 ore)
3. cantieri, cave, estrazioni minerarie (durata 60 ore)
4. manifatturiero allargato (durata 48 ore)
5. chimico, farmaceutico, gomma e plastica (durata 68 ore)
6. commercio, trasporto, magazzinaggio (durata 24 ore)
7. sanità e servizi sociali (durata 60 ore)
8. pubblica amministrazione, istruzione (durata 24 ore)
9. Uffici, banche, associazioni, ristorazione, servizi alle imprese, ecc. (durata 12 ore)
Il discente dovrà selezionare il modulo di suo interesse tra quelli segnalati
Modulo C: Parte gestionale comune a tutti i settori Ateco (durata 24 ore)
Gli ingegneri e gli Architetti hanno l’obbligo del solo Modulo C per acquisire la qualifica di RSPP.
Per tali lauree l’obbligo di aggiornamento quinquennale del corso per RSPP decorre dall’anno di acquisizione della laurea.
Programma
-Organizzazione e sistemi di gestione
La valutazione del rischio; pianificazione studio dei sistemi organizzativi aziendali; vigilanza; diffusione ed organizzazione linee guida sulla sicurezza.
-La comunicazione
Il sistema delle relazioni tra le figure della sicurezza e comunicazione efficace
-Principi di ergonomia
L’ergonomia sui luoghi di lavoro; metodi di organizzazione e prevenzione-Informazione e Formazione
D.Lgs. 81/08, D.Lgs 626/94 e altre direttive europee; informazioni sulla salute e sicurezza; strumenti necessari per la sicurezza; progettazione didattica; valutazione del livello di formazione e sicurezza.

Leave a Reply